Tumori testa-collo

 

WO40242

Studio di fase III, multicentrico, randomizzato in doppio cieco e controllato volto a valutare atezolizumab (anticorpo anti PD-L1) come terapia adiuvante dopo trattamento locale definitivo in pazienti affetti da carcinoma a cellule squamose della testa e del collo localmente avanzato ad alto rischio.

 

Scheda dello studio

Attivo nei centri di

Lo studio WO40242 è uno studio internazionale di fase III, multicentrico, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo volto a valutare atezolizumab come terapia adiuvante dopo trattamento locale definitivo in pazienti affetti da SCCHN localmente avanzato ad alto rischio di recidiva o progressione della malattia.

Nello studio verranno arruolati circa 400 pazienti affetti da SCCHN localmente avanzato ad alto rischio.

ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO IRCCS - PADOVA

Referente Dr.ssa Ghi (mariagrazia.ghi@iov.veneto.it)

 

 

EAGLE

Studio globale di fase III, randomizzato, in aperto, multicentrico di MEDI4736 in monoterapia e MEDI4736 in combinazione con Tremelimumab rispetto alla terapia standard in pazienti affetti da carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (SCCHN) ricorrente o metastatico.

 

Scheda dello studio

Attivo nei centri di

Studio globale di fase III, randomizzato, in aperto, multicentrico per determinare l’efficacia e la sicurezza di MEDI4736 in monoterapia e di MEDI4736 in combinazione con Tremelimumab rispetto alla terapia standard nella popolazione di pazienti target.

OSPEDALE MATER SALUTIS

LEGNAGO

Referente Dr. Bonetti (oncologia.medica.leg@aulsslegnago.it)

 

 

CBYL719Z2101

Studio di Fase Ib, in aperto, di incremento della dose di BYL719 in associazione a paclitaxel nei tumori solidi in stadio avanzato, seguito da due fasi di espansione della dose in pazienti con carcinoma mammario avanzato/metastatico, HER2-, non trattate con chemioterapia e in pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo in recidiva o metastatico pretrattato con terapia a base di platino.

 

Scheda dello studio

Attivo nei centri di

Si tratta di uno studio  di incremento della dose di BYL719 in associazione a paclitaxel rivolto a pazienti affetti da carcinoma mammario avanzato/metastatico, HER2-, non trattate con chemioterapia e a pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo in recidiva o metastatico pretrattato con terapia a base di platino.

A.O.U.I. Policlinico G.B. Rossi - Verona

 

 

 

Questo sito è ottimizzato per IE7, Firefox 3 e superiori.